E’ stata probabilmente l’ultima partita da allenatore del Real Madrid per Santiago Solari che a lungo sarà ricordato come il tecnico che ha perso tre obiettivi stagionali in sei giorni, con tre partite tutte giocate al Bernabeu. Ciclo chiuso dalla tremenda sconfitta in casa con l’Ajax che ha segnato la fine del dominio degli spagnoli in Champions.

Il Real Madrid ha ripreso a correre in campionato, pur senza meritare. Allo Zorrilla di Valladolid, gli uomini di Solari hanno vacillato a lungo, finendo poi per trionfare con un larghissimo 1-4.

L’inizio è stato davvero scioccante: il Valladolid ha prima sbagliato un calcio di rigore con Alcaraz, poi si è visto annullare il gol di Sergi Guardiola e poi ha finalmente trovato l’1-0 con Anuar, poco prima della mezz’ora. Varane, al 34′, ha pareggiato sotto misura su azione d’angolo, mentre Benzema, dal dischetto, ha portato i suoi in vantaggio a inizio ripresa. Nel momento di maggior sofferenza è stato ancora il francese a siglare il 3-1, prima del sigillo finale di Modric, col Real in dieci per l’espulsione di Casemiro.

E da domani potrebbe cominciare l’era Mourinho…