A novanta minuti dal termine è ancora tutto possibile in chiave Champions, con due posti da assegnare e quattro squadre in corsa: la sconfitta dell’Inter al San Paolo di Napoli ha rimesso in corsa persino la Roma, bloccata a Reggio Emilia sullo 0-0 dal San Paolo. I giallorossi, obiettivamente, hanno possibilità minime di centrare almeno il quarto posto, ma l’aritmetica li tiene in corsa.

Atalanta e Inter sono entrambe appaiate al terzo posto, con gli orobici avanti per gli scontri diretti, a quota 66. Ciò significa che hanno il destino nelle loro mani: una vittoria sancirebbe la qualificazione e il calendario è più clemente con l’Atalanta. Gli uomini di Gasperini affrontano il Sassuolo – salvo e a metà classifica – in casa (anche se si giocherà proprio al Mapei Stadium); l’Inter ospita invece l’Empoli, in uno scontro drammatico visto che i toscani saranno a caccia di punti salvezza.

Considerato che il Milan (65) è impegnato fuori casa con la Spal, già salva, e che probabilmente chiuderà a quota 68, Inter e Atalanta dovranno vincere, altrimenti ci sarebbe il sorpasso. Il Milan è avanti negli scontri diretti con l’Atalanta, non con l’Inter. La Roma ha solo una possibilità: vincere col Parma e sperare nelle sconfitte di Inter, Atalanta e Milan. Nel calcio mai dire mai…