C’erano due spauracchi da evitare per il Napoli nel sorteggio dei quarti di finale di Europa League, Arsenal e Chelsea. Gli azzurri, mai particolarmente fortunati nell’urna di Nyon, hanno pescato proprio i “gunners”, guidati dal re dell’Europa League, quell’Unai Emery capace di trionfare più volte col Siviglia.

L’andata si giocherà all’Emirates Stadium, il prossimo 11 aprile; ritorno, invece, previsto sette giorni dopo al San Paolo. I ragazzi di Ancelotti sognano comunque l’impresa e un’eventuale semifinale: il sorteggio ha stabilito anche una possibile futura avversaria che uscirà dal derby spagnolo (e regionale) tra Villarreal e Valencia.

Molto più agevole il cammino verso la finale di Baku per il Chelsea di Maurizio Sarri: i “blues” sono dall’altra parte del tabellone e incroceranno subito lo Slavia Praga, di certo l’avversario che tutti speravano di affrontare nonostante la grande doppia sfida col Siviglia. L’ultimo quarto di finale mette di fronte il Benfica e l’Eintracht Francoforte, giustiziere dell’Inter.