Hanno destato clamore le parole di Lorenzo Insigne al termine di Sassuolo-Napoli: “Mi criticano sempre ma darò il 100% fino a quando resterò qui”. Per molti si è trattata di una sorta di “minaccia velata”, diabolicamente orchestrata da Mino Raiola che dal prossimo mese di aprile sarà a tutti gli effetti procuratore del “Magnifico”.

Raiola, in effetti, avrebbe sul piatto offerte provenienti da diversi top club europei e la pressione che Insigne è costretto a subire da capitano, dopo la partenza di Hamsik, potrebbe essere un fattore determinante.

A calmare le acque ci hanno pensato papà e fratello di Insigne. In particolare Roberto, attualmente in prestito al Benevento: “La fascia di capitano è stata un motivo d’orgoglio per lui e per tutta la famiglia. Resterà sicuramente a Napoli, ha realizzato un sogno e darà tutto per la maglia azzurra. Quelle parole vogliono soltanto ribadire il suo impegno ad onorare questa squadra di cui è tifoso”.