Il comunicato ufficiale è arrivato alle 18, dopo l’incontro della Giunta direttiva del club e, soprattutto, dopo l’anticipazione nel primo pomeriggio da parte di Josep Pedrelol (Jugones e El Chiringuito) che ha messo in subbuglio l’ambiente calcistico spagnolo: Zinedine Zidane è nuovamente l’allenatore del Real Madrid, nove mesi dopo il clamoroso addio di fine maggio dopo la vittoria della terza Champions League consecutiva.

Il club madrileno ha così ufficializzato anche l’esonero di Santiago Solari cui, però, è stato chiesto di restare nel club vista la “lealtà” mostrata anche in questo periodo da primo allenatore.

Alle 20 ci sarà la conferenza stampa del francese che spiegherà quindi quali sono stati i motivi che l’hanno convinto a tornare sui suoi passi, considerato anche che diversi media parlavano di un suo iniziale rifiuto di fronte alle “avances” di Florentino Perez. Zidane firmerà un contratto che lo legherà al Real Madrid fino al giugno del 2022, quindi per i prossimi tre anni e tre mesi.