Nadia Toffa, la mamma un mese dalla morte: “Abbiamo aperto il suo computer”

È passato un mese dalla morte di Nadia Toffa, la giornalista de Le Iene, morta dopo un’estenuante lotta contro il cancro scoperto del 2017. A parlare adesso è la mamma di Nadia Toffa, la quale ha raccontato quali sono i progetti della famiglia post mortem della donna.

“Faceva coraggio a noi”

La prima a rompere il silenzio circa la morte Nadia Toffa è stata la sorella Mara. La donna, intervistata dal settimanale di gossip Gente ha voluto raccontare la malattia della sorella. Ricordiamo che Nadia Toffa ha scoperto di avere il cancro nel 2017 quando si trovava fuori per lavoro per conto della redazione Le Iene.

La giornalista è morta due anni dopo di lotta estenuante contro la malattia contro sono state raccontate dalla sorella Mara che a Gente ha raccontato: “Era Nadia che faceva coraggiosa noi. Una roccia. Un concentrato di energie belle. Sono stata un po’ la sua seconda mamma, ma se avevo qualche problema lei sapeva sempre consigliarmi. Era molto più matura della sua età”. Mara Toffa continua dicendo: “Della sua battaglia contro il cancro diceva ‘Adesso la mia battaglia è questa e io non mi tiro indietro’. Noi siamo orgogliosi per il messaggio di forza e di speranza che ha lanciato a tutti. Ho visto gente che ringraziava mia madre per aver messo al mondo mia sorella. È arrivata qui anche una delegazione da Taranto, città di cui era diventata cittadina onoraria”.

La mamma di Nadia Toffa, a un mese dalla morte

Un mese dopo la morte di Nadia Toffa anche la mamma Margherita ha deciso di raccontare come procedono questi primi giorni dolorosi senza la figlia. La donna è stata intervista Gianluigi Nuzzi, il quale ha poi aggiunto il video su Instagram.

Margherita a Gianluigi Nuzzi ha dichiarato: “Ho fatto una scelta, andare a Brescia e condividere con i genitori di Nadia delle cose da dire. Sono molto emozionata, il calore che ci hanno dato tutti, l’amore delle persone venute alla camera ardente e al funerale, ci hanno consolato. Non pensavamo ci fosse tutto questo affetto li ringrazio tutti e spero rimangano vicini a quello che voleva Nadia, al suo essere guerriera, al portare avanti sue lotte”.

“Abbiamo scoperto tante idee…”

Margherita a Gianluigi Nuzzi ha anche raccontato di voler portare avanti le idee e i progetti della figlia, come precedentemente aveva annunciato anche la sorella Mara in occasione dell’intervista rilasciata a Gente.

Margherita conclude il suo intervento dicendo: “Aprendo il suo computer abbiamo scoperto le tante idee che aveva. Ci faremo aiutare anche se siamo un po’ anziani. Non dobbiamo demordere. Per questo abbiamo bisogno di voi”.