Mangia hamburger contaminato nel 2011, rimane paralizzato e muore dopo 8 anni di sofferenze

Ha mangiato un hamburger contaminato e acquistato in un supermercato della Lidl e dopo tante sofferenze, purtroppo è morto all’età di 10 anni. Si chiamava Nolan Moittie, morto all’età di 10 anni dopo avere trascorso ben 8 anni su una sedia a rotelle, incapace di camminare, di mangiare, parlare per via di un batterio che pare si trovasse all’interno dell’Hamburger acquistato in un supermercato. Era il 2011 quando Nolan si è praticamente sentito male ed aveva solo 24 mesi quando ha ingerito la carne contaminata. E’ stato uno dei 15 bambini della regione dell’Hauts de France ad essersi ammalato dopo avere mangiato della carne con e-coli.

Dopo essersi sentito male, purtroppo le sue condizioni di salute sono peggiorate e nonostante i medici siano riusciti a salvarlo, le sue condizioni rimasero irreversibili per ben 8 anni, nel corso dei quali purtroppo il piccolo ha vissuto tante sofferenze e con un’assistenza h24. Poi purtroppo è sopraggiunta la morte, lasciando un vuoto incolmabile.

Nolan, a due mangia mangia hamburger infetto e muore dopo 8 anni di sofferenza

Come abbiamo avuto modo di anticipare, sembra che il bambino all’età di due anni abbia mangiato un hamburger della lidl che purtroppo era infetto. Questo gli ha provocato una patologia neurologia che ha fatto si che le condizioni di salute del piccolo peggiorassero sempre di più. Nolan ha trascorso ben 8 anni di sofferenze, poi un giorno si è sentito male ed i genitori non hanno potuto fare altro che trasportarlo d’urgenza in ospedale, tentando il tutto per tutto, ma purtroppo il fisico del bambino pare fosse troppo debole, così come il suo cuore e alla fine è morto. Come abbiamo visto, Nolan non è stato l’unico bambino ad essere stato contaminato dal batterio, ed un altro era morto qualche anno prima. Ricordiamo come lo scandalo dell’e-coli scoppiò qualche anno fa e coinvolse all’epoca il Nord della Francia e vennero fatti controlli e poi fu avviata un’indagine che portò alla condanna dell’ex capo della compagnia Guy Lamorlette.

Escherichia coli

Il batterio in questione è l’Escherichia Coli, un batterio che si trova sia nel nostro corpo che in alcuni animali. Si trova nello specifico all’interno della flora intestinale e la stragrande maggioranza dei suoi ceppi sono innocui. Alcuni possono diventare però pericolosi, soprattutto se attaccano alcune parti del corpo. Quali sono i sintomi? C’è ne sono diversi, ma i più comuni sono: crampi allo stomaco, diarrea, episodi di vomito, febbre.