De Laurentiis: “Insigne non ha prezzo. In Italia voglio una Superlega da 12 squadre”

de laurentiis

Come sempre un fiume in piena Aurelio De Laurentiis davanti ai microfoni. Il presidente del Napoli, alla viglia della sfida di Europa League che vedrà i partenopei impegnati a Salisburgo, ha toccati vari temi d’attualità a partire dal presunto “mal di pancia” di Insigne: “Non mi risulta che sia sul mercato quindi non ha un prezzo. Potrebbe far comodo a tanti dargli una quotazione visto che è appetibile, ma è normale; ma bisogna distinguere tra desiderare e stabilire un prezzo”.

ADL ha poi annunciato il rinnovo per cinque anni del d.s. Giuntoli, auspica anche quello di Ancelotti e parla poi di calcio italiano: “Per ridurre il gap coi top club d’Europa dovrei indebitarmi e non posso farlo. Si continua a dire che i club sono dei tifosi, ma da tifosi a proprietari ce ne passa. Si può vincere senza indebitarsi, il calcio sta cambiando. In Italia, se dovessi rifondare il sistema, farei una Superlega da 12 squadre come franchigie americane e diminuirei anche le squadre in C dove francamente facciamo davvero ridere…”.