Non solo Nainggolan, la Cina chiama Dzeko e lui risponde

0
FOTO PIERO BERTEA PER FATTI DI PALLONE

Nuova indiscrezione di mercato legata alla Roma ma questa volta il protagonista non è Nainggolan, ma Edin Dzeko, attaccante bosniaco che stando alle voci delle ultime ore, sembrerebbe sempre più convinto di abbandonare la Roma.

La Cina sembra vicina

Si erano fatti i nomi di tutta la squadra in sostanza, con Nainggolan vicino al Guangzhou Evergrande e Alisson prossimo a diventare il nuovo portiere del Liverpool, oltre a Florenzi che, dopo aver detto di no al rinnovo proposto dalla Roma, sembra in procinto di lasciare la capitale ma fino ad ora, in questa squadra che verrà chiaramente smantellata, non era mai uscito il nome di Edin Dzeko. Stando a quanto riportato da Mario, lo zio de Nicola, figlio di Piero, amico di un amico di un giornalista molto vicino alla Roma, l’attaccante bosniaco sarebbe stato visto in un noto ristorante cinese della capitale, assieme alla moglie e al proprio agente. Tra un raviolo al vapore e un involtino primavera, quelli seduti al tavolo vicino all’attaccante avrebbero sentito a chiare lettere le seguenti parole, farfugliate dal bosniaco al proprio procuratore Irfan Redžepagić: “Irfan, a me gli gnocchi de riso me fanno mori’. Trovame una squadra in Cina”. Uno scambio di battute in lingua bosniaca ma “la talpa” seduta nelle vicinanze dell’attaccante, nonostante originaria di Catanzaro, sembra avere conoscenza della lingua bosniaca, avendo lavorato a Sarajevo per molti anni. Nessun dubbio quindi sulla veridicità della notizia!

E non finisce qui…

Eh no, non finisce qui, infatti se già non bastassero queste prove, ad avvalorare l’imminente cessione di Dzeko in Cina arriva una nuova indiscrezione direttamente dal personale del ristorante. Uno dei camerieri, di nome Yang Shi, ma per tutti Franco, ha dichiarato che prima di uscire dal locale, Dzeko gli si sarebbe avvicinato in modo sospetto, cercando di non dare nell’occhio davanti ai presenti e dopo avergli allungato una banconota da 20 euro avrebbe chiesto: “Ah Lelle’, è ‘na confidenza, tiettela pe’ te. Ma mica mica c’hai qualcuno che mi può dare qualche lezione de lingua cinese?”. Valigie pronte, dizionario nelle tasche e la Cina sempre più vicina, ancora dubbi sul nome della squadra. Tra le piste più calde Beijing Guoan, Shanghai Shenhua e soprattutto il Guangzhou Evergrande di mister Cannavaro, dove Edin potrebbe riabbracciare il suo ex compagno alla Roma Radja Nainggolan. Non è inoltre da escludere che in caso di mancato accordo per il rinnovo del contratto, anche Alessandro Florenzi possa raggiungere nella città del Canton cinese, Dzeko e Nainggolan. Fonti vicine al talento di Vitinia confermano, riferendo del fascino esercitato dalla cultura orientale su Florenzi, grande estimatore tra le altre cose, del famoso gelato fritto tanto caro alla cultura cinese. E’ il caso di dirlo, una Roma con gli occhi a mandorla!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here