Roma, Di Francesco: “Con il Napoli ce la giochiamo alla pari”. Schick arruolabile dalla gara con il Torino

0

Roma – La rassegna stampa di oggi, domenica 8 ottobre, ha visto come argomenti principali delle varie testate l’avvicinamento al match tra Roma e Napoli. Ancora si è tornati a parlare degli infortunati di lungo corso, Schick e Karsdorp ed inoltre dei giocatori della Roma impegnati con le proprie nazionali.

Roma-Napoli. DiFra e Sarri si incontrarono per la prima volta nel 2008

Come spiegato da Ferretti de Il Messaggero, il primo incontro in assoluto tra i due tecnici di Roma e Napoli, Eusebio Di Francesco e Maurizio Sarri, avvenne addirittura nel dicembre del 2008 quando, nel girone b della Serie C, vi fu il match tra Virtus Lanciano (di Eusebio) e Perugia, allenata dal tecnico toscano. Finì 2-0 per gli umbri. La Gazzetta dello Sport con D’Angelo riporta le parole di Di Francesco a margine dell’inaugurazione del Roma Club a San Giovanni Teatino:

Il Napoli? Ce la giocheremo ad armi pari. Loro sono insieme da tempo, sono una sinfonia, noi dobbiamo crescere e mi auguro di superare anche questo esame. Sarà una partita delicata, un po’ come quella di Milano, ma una squadra come la nostra deve saperle affrontare”.

Intanto come scritto da Menghi de Il Tempo, Aurelio De Laurentiis, Presidente del Napoli, ha chiesto ufficialmente che la partita venga giocata alle 18 in modo che la squadra possa tornare prima a casa e solo dopo imbarcarsi per Manchester per la gara europea di martedì.

Karsdorp e Schick ancora a rilento

Riguardo la situazione di Patrik Schick Il Tempo e La Gazzetta dello Sport spiegano che, dato che dopo 4 giorni dalla partita con il Napoli si torna in campo a Londra in casa Chelsea e in Champions la panchina è più corta (sette uomini), appare più logico immaginare l’ex doriano di nuovo a disposizione per la trasferta nella Torino granata del 22 ottobre. L’altro lungodegente Karsdorp è più avanti nella tabella di marcia e da domani, anche lui a tappe, potrà partecipare agli allenamenti «veri», con possibile convocazione per la gara col Napoli, seppure solo simbolica.

Vittoria per la Grecia di Manolas. Per Dzeko e la Bosnia sconfitta interna con il Belgio

Qualificazioni Mondiali – Gli ellenici vincono per 2-1 grazie alle reti di Mitroglu e TziolisManolas è rimasto in campo per tutti i 90 minuti. La qualificazione della Grecia agli spareggi è ancora possibile ma è appesa ad un filo perché dovrà vincere contro Gibilterra e sperare in risultati favorevoli negli altri gruppi. La Bosnia di Edin Dzeko invece si ferma davanti alla corazzata Belgio che a Sarajevo, porta a casa un’importante vittoria per 4-3 con gol decisivo di Carrasco.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here